<<Mi piego ma non mi spezzo, al limite rotolo>>

Titolo bizzarro, cercato e voluto per questa  mia seconda personale  che inaugurerò  il 29 Aprile  alle ore 18.00 e rimarrà aperta fino al 14 maggio 2017 al Caffè del Teatro Cerolini in Piazza della Libertà n.15.

Il titolo di questa mostra  diversamente dalla prima,  rappresenta la parte interiore del mio vivere,  tra i giudizi della gente a cui sono continuamente sottoposta, e pregiudizi che lasciano il tempo che trovano. L’anno scorso, si è voluto incentrare il pensiero sulla consapevolezza della disabilità fisica, quest’anno ho voluto fare diversamente. In questa occasione, voglio lanciare un altro tipo di messaggio ben preciso: “Anche se a volte mi sento fragile come la carta velina, dove la stropicciatura e le pieghe sono come ferite indelebili, riesco a non spezzarmi mai uscendone indenne, o quasi”, sta a significare che nonostante la mia vita sia stata danneggiata in partenza, sono qui lo stesso, a sorridere e a volte a ridere di essa.    

Oltre a questo, rappresenta anche quello che porterò  in questa  mostra, che non è solo origami. Nel corso dell’anno ho imparato  nuove tecniche. Tra queste c’è il Quilling.  Ecco perché “Rotola”. Perché il quilling detto anche “filigrana di carta” è una forma d'arte che consiste nell'uso di strisce di carta di vario spessore che vengono arrotolate, modellate ed incollate insieme per creare disegni decorativi. Passate a trovarmi, vi aspetto!

Per chi vorrà, sarò disponibile tutti i pomeriggi dalle 16 alle 18 presso il Caffè del Teatro, Salvo imprevisti.

René Ciampa

#renéciampa #art