Funday Festival 2018

Funday Festival 2018

Per la prima volta a Civitanova Alta approda il Funday Festival.

Vediamo però che cos'è e a chi è riservato. 

Essendo io stata chiamata per parteciparne, mi sento in dovere di dire qualcosa su questo evento.

Fonte e logo: Labilia S.R.L "Un laboratorio esperienziale è un esperienza multisensoriale  che attraverso giochi, fantasie guidate, sport, disegni, racconti, fiabe e musiche offre ai bambini, con la partecipazione attiva, la possibilità di sperimentare e non solo comprendere, messaggi psicologici positivi e di speranza, determinante per la loro crescita personale.

Organizzato in due giorni di attività. Rivolto a bambini da 0 a 12 anni. Ogni laboratorio è stato  pensato per offrire ai piccoli partecipanti un messaggio positivo per creare un clima accogliente, sicuro, rispettoso e in grado di garantire a ognuno la massima libertà di espressione.

L’offerta di ogni laboratorio è stata continua, con laboratori, exhibit e conferenze con durata programmata, creando la possibilità di accedere nello stesso giorno a diverse esperienze sensoriali, inventando un percorso proprio che si basi su questa logica: ogni laboratorio è un’esperienza da vivere e una risorsa disponibile per la vita e per il futuro."

Mio parere personale

Con il mio laboratorio di origami ho voluto donare parte del mio tempo per provare questa nuova esperienza che unisce l'utilità di avere più manualità e la fantasia. Naturalmente Mauro Labellarte ideatore del festival è stato abbastanza chiaro quando ha espresso il desiderio che questo doveva anche fare in modo che i genitori aiutassero i loro figli a creare o a svolgere qualsiasi altra disciplina. A mio avviso, su questo c'è ancora molto da lavorare. Io per esempio nel mio laboratorio ho preteso che i genitori affiancassero i loro figli. In primis perché è una responsabilità non da poco stare dietro a bambini che non si conoscono soprattutto se si lavora in strada e in mezzo a una marea di persone. In secondo luogo, mi è piaciuto vedere le mamme piegare con loro e aiutarli.

Per me è OK!

ALLA PROSSIMA!!

Alcune immagini del festival:

     

  

 Foto: Luigi Gasparroni