[2018] Mostra Personale - Sfumature di carta, possibili e impossibili - V4B -

 

La carta, quella che molto spesso viene sprecata, gettata anche solo perchè ha un graffio..
Da sempre, abbiamo imparato a piegare la classica barchetta, ma ci sono altre cose anche impossibili solo a pensarle.
Questa mia personale ha voluto deliziarvi con alcune piccole novità, non solo origami e quilling.
Nel Video, leggerò una parte (che ho scelto non a caso) di un testo tratto da "ORIGAMI E ...DINAMICHE EDUCATIVE INNOVATIVE di Nicoletta Bagarella che oltre ad essere pedagogista, è socia del CDO - Centro Diffusione Origami - dal 1980. Dal 2018, finalmente ne faccio parte pure io. l'Origami in fondo è il mio prediletto.
Ecco il loro sito Web: Centro Diffusione Origami

Parte del testo di Nicoletta Bagarella narra:

"....Era un po’ quello che diceva Michelangelo quando gli chiedevano come facesse a scolpire statue così belle: “Tu vedi un blocco, pensa all’immagine, l’immagine è dentro, basta soltanto estrarla”. Ogni semplice piegatura implica attenzione, l’importanza di seguire le istruzioni, il rispetto delle regole, l’attenzione, la concentrazione, la perseveranza, l’atteggiamento mentale positivo, l’autostima, l’autodisciplina, la condivisione: è questo l’invisibile che attraverso l’origami diventa comprensibile e tangibile, permettendo di avvicinare e scoprire le potenzialità della mente e della visualizzazione creativa. Il foglio di carta da piegare diventa così la metafora della vita di ognuno di noi che ogni giorno con calma, pazienza, fatica, rabbia, angoscia, serenità, “pieghiamo” un pezzetto della nostra vita per diventare ciò che vogliamo essere. L’origami diventa un modo per tradurre in immagine tutto ciò, per divenire maggiormente consapevoli di ciò che siamo e di ciò che possiamo diventare per scoprire se stessi e le proprie potenzialità... "

 

Qui Il Video!